Circolari 2020

Cos’è lo Spid? Lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) non è altro che un sistema di identificazione unico, grazie al quale le imprese e i privati cittadini possono accedere a tutti i servizi online messi a disposizione dalla Pubblica Amministrazione. Richiedere lo SPID è semplicissimo: basta rivolgersi a un gestore autorizzato, chiamato Identity Provider. Lo Spid è il «sistema pubblico […]

Lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) non è altro che un sistema di identificazione unico, grazie al quale le imprese e i privati cittadini possono accedere a tutti i servizi online messi a disposizione dalla Pubblica Amministrazione. Richiedere lo SPID è semplicissimo: basta rivolgersi a un gestore autorizzato, chiamato Identity Provider. Lo Spid è il «sistema pubblico di autenticazione», che […]

Sono circa 16mila le imprese dell’area metropolitana fiorentina che hanno la Pec irregolare (mancante, inesistente o non funzionante) e che dal 2 ottobre prossimo potrebbero incorrere in una sanzione piuttosto elevata. Possedere un indirizzo di posta elettronica certificata era già un obbligo dal 2008 per le società e dal 2012 per le imprese individuali. Ma […]

con la presente portiamo alla vostra attenzione i cambiamenti sulla fattura elettronica.
Si tratta delle specifiche tecniche per il nuovo formato che entrerà in obbligo dal 01.01.2021.

Le nuove specifiche tecniche potranno essere utilizzate per la predisposizione dei file xml dal 1° ottobre 2020, mentre il loro utilizzo diventerà obbligatorio dal 1° gennaio 2021.
Infatti, dal 1° ottobre 2020 e fino al 31 dicembre 2020 il Sistema di Interscambio accetterà fatture elettroniche e note di variazione predisposte sia con il nuovo schema approvato dall’Agenzia con provvedimento del 20 aprile, sia con lo schema attualmente in vigore (versione 1.5).
Questo periodo transitorio è stato previsto per garantire la continuità dei servizi e il graduale adeguamento alle nuove specifiche nella versione 1.6.1.

Di conseguenza, la situazione sarà adesso la seguente:
• a partire dal 1° ottobre 2020 e fino al 31 dicembre 2020 il Sistema di Interscambio accetterà fatture elettroniche e note di variazione predisposte sia con la versione 1.6.1 che con lo schema attualmente in vigore versione 1.5;
• dal 1° gennaio 2021 il Sistema di Interscambio accetterà esclusivamente fatture elettroniche e note di variazione predisposte con il nuovo schema.

Consigliamo di mettersi in contatto con la software house che vi fornisce il servizio per la emissione delle fatture attive per assicurarsi che vengano effettuate le modifiche sul programma attualmente in vostro uso.

Il decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (cd. Decreto Rilancio) è composto da più di 260 articoli e stanzia 55 miliardi in termini di indebitamento netto e 155 in termini di saldo netto da finanziare. Vengono rafforzati alcuni interventi già avviati in precedenza (es. ammortizzatori sociali, differimento delle scadenze fiscali) e, al contempo, introdotte nuove […]

È sospeso il versamento della prima rata di contribuzione dovuta dagli artigiani e dagli esercenti attività commerciali avente scadenza 18 maggio 2020, nel caso in cui sussistono i requisiti previsti dall’art. 18 del DL 23/2020 del decreto liquidità per sospendere i versamenti IVA, ritenute dipendenti e contributi INPS dipendenti. L’INPS ha comunicato che possono rientrare […]

Dal 27 aprile è in vigore, a titolo definitivo, il nuovo modello delle dichiarazioni di intento, che differisce dal vecchio sostanzialmente per il solo fatto di non riportare più i campi nei quali l’esportatore abituale attribuiva un numero ed una data al documento. Per rendere effettivamente efficace la novità normativa, il Provvedimento AdE del 27/02/2020 […]