Più tempo il prossimo anno per presentare i modelli Redditi, Irap e 770: scadenza unica al 31 ottobre. Slitta al 23 luglio il termine per consegnare il 730 ad un intermediario.

Introdotti nuovi termini per alcuni importanti appuntamenti dichiarativi:

  • per la comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute (spesometro) relative al secondo trimestre (ovvero al primo semestre per chi sceglie la periodicità semestrale, facoltà riconosciuta dal “collegato fiscale”), la data ultima è spostata dal 16 al 30 settembre
  • per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi e dell’Irap, il termine del 30 settembre è spostato al 31 ottobre (fino a quando resterà in vigore l’adempimento dello spesometro)
  • slitta dal 31 luglio al 31 ottobre il termine per presentare la dichiarazione dei sostituti d’imposta modello 770 e per trasmettere in via telematica le Certificazioni uniche contenenti esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili mediante la dichiarazione precompilata
  • passa dal 7 luglio al 23 luglio il termine per presentare il modello 730 a un Caf-dipendenti.

I Caf dipendenti e i professionisti abilitati, fermo restando il termine del 10 novembre per la trasmissione delle dichiarazioni integrative, devono concludere le proprie attività (comunicare all’Agenzia delle entrate il risultato finale delle dichiarazioni e trasmetterle le dichiarazioni predisposte, consegnare al contribuente copia della dichiarazione e il prospetto di liquidazione) entro il:

  • 29 giugno, per le dichiarazioni presentate dal contribuente entro il 22 giugno
  • 7 luglio, per le dichiarazioni presentate dal contribuente dal 23 al 30 giugno
  • 23 luglio, per le dichiarazioni presentate dal contribuente dal 1° al 23 luglio.

Chi è titolare di un’utenza elettrica, ma non possiede un apparecchio televisivo, per non pagare il canone Tv 2018, deve comunicarlo all’Agenzia delle entrate entro il prossimo 31 gennaio, utilizzando il modello di dichiarazione sostitutiva di non detenzione disponibile online.

La rottamazione-bis potrà essere applicata anche per le vecchie cartelle.

L’emendamento al D.L. fiscale approvato giovedì scorso dalla Commissione Bilancio del Senato prevede infatti la riapertura della defi-nizione agevolata per i carichi affidati all’agente della riscossione dal 2000 al 31 dicembre 2016.

La nuova rottamazione prevede:

  • la riammissione di chi, avendo aderito alla prima rottamazione, con do-manda presentata entro il 21 aprile 2017, non ha pagato la prima rata o entrambe le rate scadute nei mesi di luglio e settembre;
  • sarà riammesso solo se, entro il 30 novembre (termine allungato al 7 dicem-bre 2017), pagherà le rate non pagate, senza altri addebiti;
  • l’applicazione della definizione per i carichi affidati alla riscossione dal 1° gennaio al 30 settembre 2017;
  • l’accesso alla rottamazione dei contribuenti che non erano stati ammessi perché non in regola con le rate scadute al 31 dicembre 2016, sui piani di rateazione in essere al 24 ottobre 2016.

La presentazione dell’istanza sospende i pagamenti degli even-tuali versamenti rateali in corso, così come si bloccano le azioni esecutive.

Pixel Divisioni

Pixel Servizi Aziendali

 

Abbiamo 170 visitatori e un utente online

Studio Pixel S.A. Srl

Via Fratelli Rosselli, 14c -50055 Lastra a Signa - Firenze
tel. +39 05587 21996  Fax. +39 05588 02693 
Partita i.v.a. e Codice Fiscale 04009960487
E.mail studio@studiopixelsa.it
 
Studio Professionale
Dott. Alessandro Pruneti